Armi, munizioni ed esplosivo scoperti nella Locride

Reggio Calabria, 18 nov. (Adnkronos) – Pistole, caricatori, munizioni e miccia a combustione con tanto di detonatore. E’ un vero e proprio arsenale quello che i carabinieri del Gruppo Locri, in collaborazione coi colleghi dello Squadrone eliportato Cacciatori, hanno scovato a Ciminà, nella locride, nascosto dentro un bidone in un muro a secco. Nello specifico, i militari hanno messo le mani su tre pistole (due con fondina), caricatori di diverso calibro, 267 cartucce e quattro metri di miccia a lenta combustione con detonatore e dispositivo elettronico con timer per l’innesco (poi fatto brillare).
Sul posto sono intervenuti gli uomini del Nucleo artificieri del Comando provinciale carabinieri di Reggio Calabria, che hanno messo in sicurezza l’arsenale per poi procedere alla campionatura e alle relative analisi. Le armi, sequestrate, saranno sottoposte ad accertamenti balistici dal Ris di Messina per accertarsi se siano o meno state utilizzate per atti criminali.
(Lro/Adnkronos)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi